Cos’è il Vetro CALCEDONIO

E’ in sostanza un vetro opale colorato con venature di vari colori su un fondo scuro, che risulta rosso bruno omogeneo in luce trasmessa. Il vetro calcedonio venne inventato intorno al 1450 a Murano e si ottiene mescolando vetro opale bianco, vetro opale colorato, cristallo. A fusione ultimata viene aggiunta a più riprese una miscela di composti coloranti come nitrato d’argento, ossido di cobalto, bicromato di potassio ed altri agenti chimici segreti, che vengono aggiunti lentamente durante la fusione. Venne così denominato perché imitava una varietà del calcedonio naturale, l’agata zonata. Il segreto della sua preparazione venne perduto e poi riscoperto, poiché piccoli dettagli ne possono compromettere la corretta preparazione. Temperature ed esposizione all’aria durante la lavorazione ne variano la colorazione rendendo gli oggetti sempre unici ed irripetibili.